Avis e gruppo Scout Agesci insieme per promuovere progetti utili alla città.

Con l’approvazione dell’Assessorato Tutela Ambiente del Comune di Casale e la collaborazione del gruppo Scout Agesci Casale 1, il consiglio direttivo Avis ha deciso di finanziare un progetto volto a sensibilizzare all’uso corretto di alcune aree di verde pubblico attrezzate con giochi per bambini.

Le tre branche scout dei “Castorini” (fascia d’età dai 5 ai 7 anni), dei “Lupetti” (8-10 anni) e di “Guide & Esploratori” (11-14 anni) si sono impegnate, a rotazione, ad effettuare una volta a settimana interventi di pulizia nei giardinetti di Casale frequentati dai bambini.. L’obiettivo non era sostituirsi alla manutenzione ordinaria effettuata da Cosmo o da lavoratori socialmente utili, ma sensibilizzare, attraverso l’esempio e la propria azione, anche gli abituali fruitori di tali aree all’uso consapevole e al rispetto.

Attività di gioco, di rimozione dei rifiuti o di abbellimento avevano lo scopo di far sentire “un po’ più nostri” quegli spazi, rendere coscienti che la bellezza e la pulizia dipendono da ognuno di noi.

Il progetto è partito nel 2014 ed ha visto realizzate molte iniziative. I Castorini, utilizzando materiali di recupero come tetrapack e bottigliette di plastica, forbici, coltello, spago, e … sana inventiva fanciullesca, hanno costruito mangiatoie per gli uccelli.

I Lupetti, armati di guanti da lavoro e sacchetti, con regolarità hanno raccolto cartacce, bottigliette e rifiuti abbandonati nei giardini della Difesa, per avere spazi puliti in cui giocare; occasionalmente, sono riusciti a coinvolgere, in questo, anche i bambini che abitualmente giocano lì.

Anche il Reparto, diviso nelle varie squadriglie, ha ideato delle imprese per la cura e l’abbellimento dei giardini di piazza Statuto. Una squadriglia ha costruito una cassetta per inserire le schede di iscrizione agli scout (cassetta che è stata poi trasferita nel negozio Equazione); un’altra ha appeso ad un albero una casetta per gli uccelli, costruita in modo tale che chiunque può depositare delle briciole o mangime. L’ultima squadriglia ha creato il percorso “Felicità” narrando una storia di Fantasia sul parco: la fiaba inventata dalle ragazze è stata accompagnata da aforismi; i pannelli del percorso sono stati stampati su fogli plastificati e fissati a canne di bambù.

In tutte e tre le aree verdi, infine, sono stati apposti cartelli, disegnati dai ragazzi, con il nome delle associazioni coinvolte nel progetto.

Con questo progetto Avis Casale ha dimostrato la propria partecipazione alla vita della città. Gli scout  si sono divertirti, ma soprattutto hanno messo in pratica alcuni obiettivi educativi previsti dal Progetto Educativo e dal metodo dello scoutismo: progettualità, lavoro manuale, fare insieme, cura del “bene comune

https://www.agesci.it/gruppo/casale-1/